I gradi di separazione

I Gradi di separazione

La teoria dei sei gradi di separazione in semiotica e in sociologia è un’ipotesi secondo la quale ogni persona può essere collegata a qualunque altra persona o cosa attraverso una catena di conoscenze e relazioni con non più di 5 intermediari. (Frigyes Karinthy)

IMG_5427

Sifu Antonio Bacino e’ il nostro Maestro ed e’ un diretto allievo di Ip Ching, (figlio di Ip Man), il massimo esponente al mondo del Wing Chun, per cui per la teoria dei gradi di separazione noi di Fenice siamo collegati al Gran Master grazie ad un solo intermediario, il nostro Sifu, che e’ appena rientrato da Hong-Kong, dove ha fatto conoscere Fenice.

Il Sifu e gli istruttori di Fenice

La parola cinese “Sifu” significa letteralmente “padre” e nel kung-fu  indica colui che ha completato la propria istruzione sia tecnica che filosofica dell’intero sistema ed ha raggiunto una profonda conoscenza delle regole portanti, incamminandosi verso la ricerca della maestria.  Nella Fenice, Antonio Bacino non e’ semplicemente un istruttore, ma e’ il Sifu  ed e’ responsabile dell’istruzione tecnico-filosofica degli allievi, ai quali insegna avvalendosi dell’ausilio degli istruttori ed assistenti, che lui stesso forma e perfeziona.

Essere istruttori, per  Maurizio  Oddo e Vito Scippa significa compiere un difficile percorso di studi che non e’ semplicemente apprendere tutto il sistema dell’arte marziale, ma bensi’ studiare il corpo umano (muscolatura, scheletro, biomeccanica etc), elementi di lingua e cultura cinese, tecniche di comunicazione, teatro attivo e presenza su un palco, nonche’ tecniche di controllo della voce attraverso l’uso del diaframma, insomma un duro lavoro.

Ai nostri istruttori e’ richiesto di essere in grado di insegnare in modo divertente, autorevole ed efficace a uomini, donne, bambini, adolescenti, adulti, nonche’ persone con deficit di qualsiasi genere. Tra gli allievi a cui essi devono insegnare vi sono appassionati, studenti, dipendenti di aziende (team building), professionisti della difesa, allievi istruttori, ad ognuno dei quali essi devono adeguare lo stile di insegnamento, affinche’ gli Allievi possano imparare divertendosi.

L’allievo

“Allievo e’ colui che frequenta un corso di studi o viene educato in un’arte, una disciplina, un’attività” (Garzanti).

L’allievo della Fenice non e’ solo una persona che frequenta un corso ma e’ membro attivo di un gruppo di persone che studiano l’arte marziale e che nel contempo vogliono essere parte attiva dei processi decisionali dell’associazione.
Ogni allievo, oltre che imparare l’arte dei Wing Chun, ha la possibilita’ di esprimere le proprie idee e talenti: si studia, si inventa, si crea, si interagisce, si discute, si lavora, si analizza, si prendono decisioni in perfetta armonia.

Il Gruppo e’ dinamico, e’ coeso, perche’ persegue un fine comune, ossia imparare e divulgare diverse discipline orientali: l’allievo di Fenice ama lo studio, l’approfondimento e la cultura.

Le aspettative dei nostri allievi sono varie: chi si avvicina per imparare a difendersi, chi e’ appassionato di Arti Marziali e vuole aggiungere una nuova disciplina, chi vuole integrare percorsi precedenti di Kung-Fu con il Wing Chun, chi vuole semplicemente trovare un momento di divertimento imparando a conoscere il proprio corpo e se stesso.
L’obiettivo di Fenice e’ quello di far provare il piacere di imparare e non la frustrazione di non riuscire, ed e’ per questo che i confronti tra allievi sono finalizzati a scambiare le reciproche esperienze.

 

One thought on “I gradi di separazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *