L’autodifesa di Fenice e le verità dell’allievo

Sul sito www.vingtsun.it di Sifu Antonio Bacino, il nostro Maestro, si
legge:
“Il sistema di difesa personale del ving tsun kung fu è estremamente
semplice e diretto, non necessita di una particolare forza fisica né di
una speciale abilità o agilità.
Le tecniche sfruttano la biomeccanica del corpo umano e non richiedono
molto tempo per essere assimilate, tutto sta nel metodo
d’insegnamento che studia ogni tipo di aggressione analizzandola
passo-passo e portrando l’allievo ad una visione più chiara delle possibili
varianti.
Durante lo studio del programma si porterà l’allievo ad essere in
grado di gestire sia la parte emotiva sia quella prettamente fisica
in modo da dargli una maggiore sicurezza in se stesso ma senza
portarlo ad essere aggressivo”.
Ma se per Sifu Antonio tutto ciò può sembrare semplice, esistono le
verità dell’allievo:

Verità 1: Certo sembra facile, lo fai da un sacco di anni!

In realtà non è così semplice, lo ammettiamo, specie
per una persona che approccia al mondo dell’autodifesa
senza avere basi di VingTsun, ma il metodo
di insegnamento proposto da Sifu Antonio
in Fenice è finalizzato a far apprendere rapidamente
le tecniche, divertendosi e sperimentando
senza la frustrazione di non riuscire.
Oggi va di moda dire “Customer Experience” e noi di Fenice teniamo
molto ad offrire una “Student Experience”, in cui tutti sono messi
a proprio agio aiutandoli col sorriso ad affrontare le difficoltà.

Verità 2: Sì ma poi, ci vuole un fisico Bestiale!

In realtà non esiste limitazione fisica, non esiste
uso di forza, non esiste preparazione atletica,
esiste solo un uso corretto del corpo e tanta
voglia di studiare.
Quando hai dimostrato che è solo una questione
di impegno ed esercizio emergerà una nuova
verità dello studente.

Verità 3: Non ho più l’età!

Ad un certo punto l’allievo che non riesca a convincere se stesso fino
in fondo che può tranquillamente starsene a casa a guardare “Porta a
Porta” adotterà questa strategia di autoconvinzione, ossia non avere
più le energie di un tempo.
E invece in questo senso possiamo tranquillamente
ammettere che il VingTsun Kung fu,
o l’autodifesa basata sulle sue tecniche, non
dipendono né dal fisico né dall’età, basti pensare
a IpMan che si allenava con allievi molto giovani alla veneranda età
di 90 anni.

Se voglio dominare me stesso,
devo prima accettare me stesso;
procedendo d’accordo
e non contro la mia natura.
– Bruce Lee –

Perché il Ving Tsun è per tutti?

La leggenda narra che il Ving Tsun Kung Fu venne ideato da una donna:
una monaca buddista di nome Ng Mui; e tramandata ad un’altra
donna Yim Ving Tsun (dalla quale la disciplina prende il nome), per
insegnarle a difendersi dalle prepotenze di alcuni uomini che erano
maestri di arti marziali del tempo. Questa ovviamente è una leggenda,
ma alcune delle caratteristiche tecniche dei principi del Ving Tsun
come flessibilità, rilassatezza e determinazione appartengono prettamente
alla sfera femminile e rendono il Ving Tsun lo stile perfetto per
qualunque tipo di corporatura, sia maschile che femminile.
Il Ving Tsun insegna come ritorcere la forza dell’avversario contro di
lui, usando tecniche semplici ed immediate basate sulla naturale biomeccanica
del nostro corpo (in particolare sul corretto allineamento
delle articolazioni) per poi contrattaccare con delle serie di colpi veloci
e precisi mirati nei punti più deboli del corpo umano.
Il nostro programma di difesa personale include:
• una parte di preparazione fisica (no sollevamento pesi)
• lo studio dei punti deboli del corpo
• tecniche per liberarsi da prese (presa al collo, presa da dietro,
ecc.)
• strategie di combattimento corpo a corpo
• lo studio delle possibili situazioni (con simulazioni)
• psicologia dell’aggressione (come porsi mentalmente in caso
di aggressione)
La posizione di guardia, le tecniche difensive e di attacco sono semplici
ed immediate, studiate in base alla costituzione fisica delle donne:
uno stile inventato dalle donne per le donne.
Spesso si pensa di non poter imparare un’arte marziale di difesa senza
subire traumi fisici dolorosi o senza collezionare lividi ma, in realtà,
nel Ving Tsun non ci sono combattimenti obbligatori nè allenamenti
estenuanti.
Il Ving Tsun è ideato per ottenere il massimo risultato con il minor
sforzo fisico possibile.
Il nostro obiettivo è quello di dare a tutti la possibilità di imparare a
difendersi e a conoscersi meglio.
Ecco perché tutti dovrebbero provare il Ving Tsun di Fenice!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *